Trabucco

Pubblicato il
22 dicembre 2016

Categoria

Condividi

La Storia rivive a Serravalle anche grazie al trabucco che è stato da poco posato alla distanza da dove si pensa siano stati lanciati i proiettili che hanno distrutto il primo castello. Il trabucco è stato realizzato sulla base delle ricostruzioni ricavate dalle fonti storiche, in una scala 1:2 rispetto a quello utilizzato a Serravalle, che quindi era grande il doppio. Il trabucco era un’arma d’assedio a lunga gittata che permetteva l’avvicinamento all’obiettivo e il superamento in altezza delle mura.

© AACS