La Pifarescha per Cantar di Pietre

Pubblicato il
4 giugno 2017

Categoria

Condividi

Il 2 settembre alle 17.30, nell’ambito della rassegna Cantar di Pietre, si esibirà l’ensemble LA PIFARESCHA.

LPifarescha nasce come formazione di Alta cappella, organico strumentale di fiati e percussioni molto diffuso, con il nome di ‘piffari’, nell’Europa del Medioevo e del Rinascimento. I Piffari erano attivi sia autonomamente che in appoggio ad altri organici strumentali, vocali, o gruppi di danza.
L’ensemble unisce le ricche sonorità dell’‘alta’ con quelle più morbide della ‘bassa cappella’, attraverso l’utilizzo di un ampio strumentario: tromboni, cornetti, trombe diritte e da tirarsi, bombarde, cornamuse, ghironda, flauti, viella, viola da gamba, percussioni, salterio, e molti altri… Le scelte esecutive e il caratteristico sound dell’ensemble sono supportate da un’attenta ricerca sia sul tessuto storico, artistico e sociale in cui operavano i musicisti dell’epoca, sia sulle contaminazioni con le tradizioni popolari, spesso conservate inalterate dal Rinascimento fino ai giorni nostri.Attiva in ogni campo dello spettacolo e presente in festival di rilievo in Europa e negli USA, La Pifarescha si è esibita non solo in programmi da concerto, ma anche in spettacoli con compagnie di danza, attori, ricostruzioni storiche e spettacoli teatrali.
Numerose le registrazioni per le maggiori emittenti televisive e radiofoniche, e le incisioni discografiche (Opus 111, Arts, Chandos, Ricordi, BMG, Deutsche Grammophone, Erato, Emi Classic, Harmonia Mundi, Glossa, Sony Classical, Decca…) che hanno ottenuto importanti riconoscimenti internazionali (Choc du Disque, 5 Goldberg, ffff Télérama, 10 Répertoire, Diapason d’Or de l’Année…. ).
In caso di pioggia il concerto si tiene presso la Chiesa di San Pietro di Motto.
pifarescha